Scuole di omeopatia

Scuole di omeopatia

scuole

scuole

Unicismo, pluralismo, complessismo sono le principali scuole di omeopatia diffuse tra i molti medici che praticano  questa forma di medicina. L’ omeopatia ha subito nel corso del tempo, dalla sua scoperta a oggi, numerosi evoluzioni e accrescimenti conoscitivi. Sotto il termine comunemente adottato ovvero omeopatia, rientrano al giorno d’oggi numerose metodologie, ognuna delle quali possiede un suo valore e un preciso campo di applicazione. La cure omeopatiche si distinguono in tre gruppi fondamentali, dei quali ciascuno è portatore di un metodo particolare di lavoro con il paziente:

1) Unicismo omeopatico
2) Pluralismo omeopatico
3) Complessismo omeopatico
4) Omotossicologia

Nel corso della storia della medicina questi tre metodi hanno avuto momenti di conflittualità scientifica, ma un corretto approccio al paziente richiede oggi che il medico omeopatico sia in grado di lavorare con tutti gli approcci scegliendo per il bene del paziente quello che evidenzia le migliori possibilità per il malato che ha di fronte.  Leggi tutto...

Visita omeopatica

Visita omeopatica

visita omeopatica

visita omeopatica

La visita omeopatica esprime contemporaneamente un aspetto internistico e psicologico, necessari a raccogliere le informazioni più accurate sul  malato. La visita omeopatica si estende pertanto dalla sintomatologia fisica, alle modalità del sintomo, fino a osservare la sofferenza animica del malato, parametri che rivestono insieme un ruolo fondamentale per individuare i rimedi più adatti alla cura. Spesso in questo lavoro l’omeopata si aiuta con una specie di enciclopedia di tutti i sintomi chiamato repertorio omeopatico, che si trova sulla sua scrivania e che spesso consulta durante la visita. Alcuni medici delle nuove generazioni consultano lo stesso repertorio ma informatizzato, quindi tramite computer. L’aspetto più caratteristico dalla visita in omeopatia rimane indubbiamente l’anamnesi psicologica del malato. Attraverso un’indagine sulla personalità del malato, sulle sue paure, sul suo modo personalissimo di soffrire che l’ omeopata riesce a comprendere innanzitutto il senso profondo del disturbo e individuare quel rimedio omeopatico che è “simile” anche dal punto di osservazione psicologico.   Leggi tutto...

Metodo omeopatia

Metodo omeopatia

metodo

metodo

L’ omeopatia è un metodo naturale di curare che si distingue in molte scuole e conseguenti impostazioni terapeutiche. Si distinguono un metodo omeopatia di unicista, pluralista e complessista a secondo dell’inclinazione dell’omeopata a prescrivere un rimedio per volta, alcuni rimedi in successione oppure in contemporanea. Nell’ omeopatia unicista, la forma più ortodossa, lo studio dei malati e lo studio dei rimedi sono indubbiamente speculari e configurati da un particolare metodo. Samuele Hahnemann, il fondatore dell’ omeopatia fù un pioniere, in Europa occidentale, ad includere lo stato mentale ed emozionale di un paziente nel campo d’osservazione medico. Lo studio del paziente è per il metodo unicista un’indagine totale, indirizzata alla ricerca di caratteristiche particolari e personali. Altrettanto e parallelamente, lo studio dei rimedi per la compilazione della materia medica, è conseguenza di un indagine molto precisa, includente ogni tipo di reattività osservata sul campione d’uomini sani.  Leggi tutto...

I rimedi di omeopatia

I rimedi di omeopatia

rimedi

rimedi

L’ omeopatia possiede un alto numero di rimedi per la cura dei pazienti e richiede pertanto uno studio lungo e complesso da parte del medico che si avvicina a questo metodo. I rimedi più frequentemente utilizzati provengono dei tre regni della natura, animale vegetale e minerale. Il modo di somministrazione dei rimedi omeopatici più diffusa è rappresentato dal globulo. Si tratta di una sfera di lattosio impregnata di sostanza attiva che è fatta sciogliere sotto la lingua dal paziente. Il globulo come gli altri rimedi a uso orale sono assorbiti per via sublinguale tramite la mucosa, pertanto non va deglutito, ma si deve sciogliere lentamente come una caramella. Per garantire il miglior assorbimento di questi rimedi naturali ma delicati, l’omeopata consiglia di evitare sapori che possano saturare la capacità recettiva come l’aglio, la menta o il caffè altro ancora consiglia inoltre di assumere la cura lontano dai pasti. Oltre ai globuli sono diffuse, però anche tutte le altre forme di somministrazione come ad esempio le gocce, le compresse le supposte, le iniezioni, le inalazioni, le pomate.  Leggi tutto...

Analisi di composizione corporea e omeopatia

Analisi di composizione corporea e omeopatia

analisi

analisi

L’ analisi della composizione corporea  con strumentazione BIA-ACC Biotekna è applicata come esame preliminare e per il monitoraggio dei decorsi in omeopatia. L’analisi basa sulla diagnostica bioimpedenziometrica è svolto tramite l’apparecchio BIA-ACC Biotekna, dispositivo medico diagnostico non invasivo in grado di valutare sul piano quantitativo e qualitativo la composizione corporea. Il decorso verso la malattia o verso la guarigione di un paziente è in relazione stringente con la composizione corporea. L’ analisi con BIA-ACC Biotekna è utile per parametrare e monitorare il decorso di un paziente in terapia con omeopatia. Altrettanto utile è l’ analisi della composizione corporea per valutare nutrizione, integrazione nutrizionale e per la prescrizione di stile di vita significativo per la salute. Tutti gli esami della diagnostica strumentale sono idonei a monitorare il decorso di una malattia o per fare diagnosi clinica, Il vantaggio di aggiungere a questi la BIA-ACC, risiede nella capacità della strumentazione di misurare anche microscpostamenti delle oltre quaranta variabili esaminate.  Leggi tutto...

Omeopatia e agopuntura

Omeopatia e agopuntura

omeopatia e agopuntura

omeopatia e agopuntura

Omeopatia e agopuntura possono essere coniugate agevolmente tra loro, in quanto il loro profondo linguaggio non solo si somiglia, ma include straordinarie coincidenze. La premessa per coniugare queste due terapie è la qualificazione del rimedio omeopatico in relazione alle 5 Fasi Evolutive. La conoscenza del rimedio è data dai prooving, codificata nella materia medica e nerepertorio. Questi strumenti di lavoro, insieme alla visita, sono impiegati dall’omeopata per individuare il rimedio opportuno per il paziente. Il lavoro dell’omeopata si basa sulla triade materia medica – paziente – repertorio. Per rapportare omeopatia e agopuntura, è necessario creare un ulteriore strumento, idoneo a supportare questa modalità di lavoro. La materia medica e irepertorio, a tal scopo, devono essere necessariamente integrati da un quarto strumento, che qualifichi i rimedi secondo le convenzioni di valore. Questo lavoro, teso a disporre del rimedio omeopatico nel sistema diagnostico e terapeutico cinese, è la premessa per una integrazione funzionante e operativa di omeopatia e agopuntura.   Leggi tutto...

Medicina omeopatica

Medicina omeopatica

medicina omeopatica

medicina omeopatica

La medicina omeopatica è una medicina non convenzionale MNC e si basa sull’ opera e lavoro del medico tedesco  Samuele Hahnemann (1755-1843).   Hahnemann osservò che i disturbi provocati da una qualsiasi sostanza se somministrata nelle dosi opportune a un uomo sano sono da considerare le indicazioni della stessa sostanza preparata in omeopatia per un uomo malato. La vaccinoterapia evidenzia non solo per questo parallelismi considerevoli con la medicina omeopatica. “Similia Similibus Curantur” il principio della similitudine che ispirò l’omeopatia significa quindi che la malattia deve essere curata con una malattia simile indotta dal rimedio omeopatico. Questa malattia virtuale provocata dal rimedio omeopatia risveglia una reazione nell’organismo malato inducendolo a superare la vera malattia. Il rimedio omeopatia pertanto stimola le capacità biologiche dell’organismo malato e aumenta la risposta del sistema immunitario.  Leggi tutto...

La diluizione omeopatica

La diluizione omeopatica

diluizione

diluizione

La corretta interpretazione riguardo quale diluizione e dinamizzazione scegliere per la terapia, affligge l’omeopatia e gli omeopati che la praticano, sin dalle origini. La diluizione oltre il numero di Avogadro, è uno degli argomenti preferiti cui si basano i detrattori del metodo. Gli stessi omeopati però, proprio su questo tema, originante varie scuole di pensiero, si confrontano e purtroppo si scontrano. Individuare il rimedio corretto per il paziente, appare una inezia, rispetto a scegliere poi la giusta diluizione e la modalità si somministrazione. Contribuisce in modo significativo a questa disputa secolare Hahnemann stesso, che nel corso della sua lunga vita professionale, afflitto anche egli dalla questione, modificò gradualmente il metodo. Al culmine della sua ricerca, adottò le diluizioni cinquantesimali, confortando i posteri con spiegazioni esaurienti in merito. L’ultima edizione dell’Organon, non è però necessariamente l’opera più letta, dai suoi allievi.  Leggi tutto...

Rimedio di omeopatia

Rimedio di omeopatia

rimedio

rimedio

La cura con un rimedio di omeopatia implica la conoscenza delle caratteristiche somatiche e emozionali del paziente che si desidera trattare. Per individuare il rimedio interessano sia i segni fisici di una malattia sia la personalità del malato . In omeopatia il paradigma medicina centrata sulla malattia evolve in medicina centrata sulla persona  Lo studio del paziente è in omeopatia un’indagine generalista totale, indirizzata anche alla ricerca delle particolarità individuali e personali nel modo di soffrire la malattia.  Caratteristica ulteriore del metodo omeopatia è la preparazione del rimedio. La preparazione  in omeopatia prevede in un processo di diluizione attivato cineticamente.  Leggi tutto...

Posturale con omeopatia iniettabile

Posturale con omeopatia iniettabile

posturale

posturale

L’ omeopatia iniettabile è una metodica che merita applicazione nella terapia posturale quanto i disturbi sono mantenuti da contrazioni antalgiche, infiammazioni croniche o spasmi muscolari. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrazione di rimedi appositamente formulati, su punti di agopuntura indicati per gli obiettivi del trattamento. L’ omeopatia iniettabile appartiene in medicina biologica alle forti stimolazioni, senza per questo perdere la caratteristica elevata tollerabilità. L’ omeopatia iniettabile è utile come antinfiammatorio, decontratturante e analgesico, se inserita in un percorso di recupero posturale. La postura è la posizione che assume il nostro corpo spontaneamente nelle innumerevoli situazioni della vita quotidiana. Sia in movimento sia in posizione statica, durante lo studio, l’attività sportiva o addirittura durante il sonno, il corpo si colloca adattandosi a ciò che dobbiamo svolgere, tramite uno schema individuale denominato postura.   Leggi tutto...