Meteorismo e omeopatia iniettabile

Meteorismo e omeopatia iniettabile

meteorismo

meteorismo

L’ omeopatia iniettabile si applica nel trattamento del meteorismo per agire sulla componente stress correlata del disturbo. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrazione di rimedi appositamente formulati, su punti di agopuntura indicati per gli obiettivi del trattamento. L’ omeopatia iniettabile appartiene in medicina biologica alle forti stimolazioni, senza per questo perdere la caratteristica elevata tollerabilità. Il meteorismo è un disturbo gastrointestinale associato ad una eccessiva produzione e accumulo di gas nel tratto digestivo. La quantità dei gas è regolata dalla produzione per maldigestione intestinale e dalla loro evacuazione. L’eccessiva produzione di aria nel meteorismo  è influenzata dalla durata del transito, dalla qualità del cibo, dalla quantità del cibo, dai tempi di masticazione, dalla tendenza ad ingoiare aria e dall’ansia. Si è notato che, per una stessa quantità di aria, certe persone si sentono gonfie e altre no, quindi vi è un fattore di tolleranza molto soggettivo a tale sintomo.  Leggi tutto...

Piorrea e omeopatia iniettabile

Piorrea e omeopatia iniettabile

piorrea

piorrea

L’ omeopatia iniettabile si applica nel trattamento della piorrea e con  infiltrazioni gengivali e su punti di agopuntura di rimedi naturali privi di effetti collaterali indesiderati. L’ omeopatia iniettabile consiste nell’infiltrazione di rimedi appositamente formulati, su punti di agopuntura indicati per gli obiettivi del trattamento. L’ omeopatia iniettabile appartiene in medicina biologica alle forti stimolazioni, senza per questo perdere la caratteristica elevata tollerabilità. La piorrea è una infiammazione dei tessuti gengivali, caratterizzata da gonfiore, arrossamento, calore e sanguinamento conseguenti all’accumulo di placca.  La piorrea è una patologia gengivale meno reversibile delle semplice gengivite, in quanto l’infiammazione non è più contenuta nella gengiva bensì coinvolge tutti i tessuti parodontali. Le specie batteriche che compongono la placca, depositandosi sulle superfici dure del dente, possono essere implicate nella piorrea .   Leggi tutto...

Circonferenza coscia e dieta

Circonferenza coscia e dieta

circonferenza coscia

circonferenza coscia

Nella riduzione della circonferenza coscia è utile la dieta per favorire abitudini alimentari idonee. Prima di ogni trattamento per la circonferenza coscia tramite dieta è opportuno inquadrare la problematica nel paziente come un sintomo di contesto disregolativo che merita terapia sistemica oltre quella locale. La dieta coerente con la situazione del paziente si comporta come una strumento per il trattamento. Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia completa, che non si deve concludere solo nella scelta del cibo, ma implica anche una correzione dello stile di vita praticato. Preoccupazioni, stress, scarso riposo, scarsa attivazione, squilibri nutrizionali e fumo sono le cause principali che provocano l’aumento della circonferenza coscia. Il trattamento della circonferenza coscia in dieta non solleva il paziente dalla necessita di una attivazione motoria e opportuni cambiamenti nello stile di vita. L’ eccessiva circonferenza coscia è uno dei problemi più frequentemente proposti all’attenzione del medico, sopratutto da parte delle donne. Una circonferenza coscia eccessiva dipende dalla circolazione, dall’aumento della massa grassa e della destrutturazione della massa magra. La circonferenza coscia eccessiva è in relazione a svariate condizioni o patologie, ognuna per motivi diversi, culminante in un aumento del volume. Per molti secoli precedenti all’attuale però, una circonferenza coscia importante,  non era considerato con allarme dalle persone, ma rappresentava uno dei segni del benessere sociale e nutrizionale. Avere “circonferenza” coscia notevole, era sinonimo di salute e fertilità.   Leggi tutto...

Encefalite da zecche e omeopatia

Encefalite da zecche e omeopatia

encefalite

encefalite

L’ omeopatia nel morso delle zecche integra e non sostituisce la terapia convenzionale per le eventuali complicanze, tra le quali si considera anche la encefalite. L’ omeopatia si associa al trattamento convenzionale del morso da zecca in adulti e bambini con rimedi immunostimolanti idonei a contenere la reazione cutanea e gli effetti collaterali dei farmaci dei farmaci utilizzati nel trattamento e profilassi delle complicanze.  L’obiettivo di un trattamento associato tra omeopatia e farmacologia è massimizzare l’effetto con il minimo di farmacologia necessaria. Un principio valido sempre, ma particolarmente indicato per i bambini.  L’encefalite trasmessa da zecche è una malattia infettiva che può presentare una sintomatologia variabile da forme lievi a gravi manifestazioni cliniche neurologiche. Può, infatti, causare febbre, nausea, vomito fino a evolvere in gravi forme nervose. La maggior parte dei casi si verifica in tarda primavera-estate e in autunno, periodi di maggiore attività delle zecche.  Leggi tutto...

Osteopatia

Osteopatia

osteopatia

osteopatia

L’ osteopatia è un intervento sul sistema osteoarticolare che completa qualsiasi cura in medicina alternativa. L’ osteopatia è conosciuta soprattutto come un sistema di manipolazioni per la colonna vertebrale, i muscoli e le articolazioni, in altre parole quella struttura indicata con il termine di sistema locomotorio. Tuttavia, la maggior parte degli operatori in osteopatia preferisce attribuire a questa disciplina un campo d’intervento terapeutico ben più ampio. L’ osteopatia è nata negli Stati Uniti verso la fine del XIX secolo per merito di un medico innovatore, Andrew Taylor Still, il quale era convinto che il corpo umano fosse dotato di una propria capacità di autoguarigione e che i disturbi e le malattie derivassero da un’alternazione del corretto assetto della struttura muscolo-scheletrica e di conseguenza di tutto il corpo nel suo insieme.  Il concetto di “unità dell’organismo” significa, che tutte le parti del corpo sono collegate fra loro e s’influenzano reciprocamente in modo tale, che un’imperfezione strutturale o funzionale localizzata in un singolo punto, può compromettere la struttura o il funzionamento di un’altra.  Leggi tutto...

Rolfing

Rolfing

rolfing

rolfing

Nella medicina biologica trovano spazio svariate tecniche di cui il Rolfing è rilevante per analizzare i movimenti, il portamento, la gesticolazione e il loro significato. Nel Rolfing si analizzano i gesti per rieducarli, acquisire coscienza del proprio corpo nello spazio, ossia della sua posizione in esso, permetterà al paziente di trovare una migliore gestione cinetica.medicina biologica e Rolfing Ida Rolf è la fondatrice e ideatrice del sistema terapeutico denominato Rolfing intorno al 1920. In questo periodo e nei due decenni successivi s’interessa allo yoga, all’omeopatia e all’osteopatia, traendo da ciascuna di queste discipline alcuni principi fondamentali, che la guideranno nel seguito delle sue ricerche. In particolare studiò e praticò omeopatia per molti anni coltivando mentre dallo yoga assimilò il principio della profonda unità corpo-mente e il concetto che lavorare con il corpo significa migliorare non solo l’aspetto fisico, ma anche quello emozionale e spirituale.   Leggi tutto...

Riflessoterapia

Riflessoterapia

riflessoterapia

riflessoterapia

Nella medicina alternativa trovano spazio le varie tecniche di riflessoterapia di cui citeremo ad esempio le più comuni: la riflessologia plantare e l’auricoloterapia. Nella riflessoterapia si valorizza il riflesso ovvero la risposta involontaria a uno stimolo, in altre parole la reazione riflessa di un organo, di un muscolo, o di una ghiandola. Si tratta, dunque, della trasmissione attraverso le vie nervose di un segnale, che parte da un punto preciso e che determina una reazione in un altro punto. Sono necessari, per questo, un recettore, una via di trasmissione e un effettore che può essere un muscolo, una cellula, una reazione ghiandolare. Il riflesso parte da un recettore periferico, che è in generale spesso la pelle. La trasmissione ovvero il percorso dell’impulso nervoso lungo un determinato tragitto su cui intervengono le regioni subcorticali e la corteccia cerebrale.   Leggi tutto...

Ginnastica posturale

Ginnastica posturale

ginnastica posturale

ginnastica posturale

La ginnastica posturale integra e completa le terapie in medicina alternativa e naturale modificando il portamento del paziente tramite esercizi mirati. La ginnastica posturale è stata codificata da Françoise Mezieres, che modificò completamente il modo di trattare le patologie ortopediche e creò un metodo che porta tuttora il suo nome. Nella ginnastica posturale si osserva il funzionamento globale della struttura corporea e la postura del paziente. Quando si manifesta una patologia, questo avviene perché la struttura in generale non ha un funzionamento armonioso, perdendo di conseguenza il suo equilibrio. Per la ginnastica posturale la causa di un cattivo uso del proprio corpo si trova in un adattamento errato, avvenuto in seguito ad un trauma o a un episodio doloroso.  Leggi tutto...

Moxibustione

Moxibustione

moxibustione

moxibustione

La moxibustione è una metodica di agopuntura tradizionale cinese secondo la quale l’agopunto è stimolato attraverso una fonte locale di calore. L’ agopuntura è una modalità di stimolare l’agopunto particolarmente conosciuta in occidente, ma non è certamente l’esclusiva.  La stimolazione tramite moxibustione è seconda solo all’infisione dell’ago per importanza. L’intento di qualsiasi stimolazione percutanea su punti di agopuntura è ottenere un’infiammazione acuta sul connettivo specifico di funzione come definito dal sistema dei meridiani. La moxibustione è un ulteriore aspetto nelle possibilità definite dalla medicina tradizionale cinese di stimolare il punto di agopuntura. L’applicazione di calore in forma di moxibustione è la forma di terapia particolarmente efficace nei pazienti definiti ” in vuoto” ovvero disidratati e con deficit di sistemi tampone.   Leggi tutto...

Medicina alternativa

Medicina alternativa

medicina alternativa

medicina alternativa

La medicina alternativa descrive cure adatta al recupero della salute e in parte integrabili con la medicina ufficiale e accademica. La medicina alternativa è spesso associabile alla terapia con i farmaci e dove fosse necessario alla chirurgia, sempre che sia un medico esperto a eseguire diagnosi e trattamenti. I metodi di medicina alternativa sono validi entro limiti che la professionalità degli operatori è chiamata a rispettare. All’interno del loro campo d’azione, l’alta tollerabilità dei metodi di cura rende la medicina alternativa apprezzata e riconosciuta in molti paesi. La conoscenza sulle vaste possibilità di curare la malattia cresce insieme agli operatori impegnati nella ricerca e negli ambulatori. La collaborazione al fine di comprendere meglio il mondo complesso della sofferenza è l’unico atteggiamento auspicabile per la medicina del futuro.  Leggi tutto...